Gruppo acquisto moduli fotovoltaici

MODULI IN SILICIO AMORFO

Moduli fotovoltaici amorfi

I moduli fotovoltaici in silicio amorfo sono più economici dei moduli fotovoltaici in silicio cristallino. Il loro processo di produzione è totalmente diverso dal poli/mono cristallino e permette di impiegare una quantità di materia prima (silicio) molto inferiore (circa 1% rispetto a processi standard di produzione di celle cristalline). Il modulo si presenta esteticamente come un'unica grande superficie continua di colore scuro, come fosse una unica cella estesa per tutto il pannello.

La Interlock offre al momento moduli con potenza nominale di picco di 40W. Inoltre l’ufficio tecnico della nostra fabbrica sta studiando pannelli con potenza fino a 50-60 W nelle stesse dimensioni del pannello attuale da 40W. Tutto questo ottenuto ai prezzi vantaggiosi del silicio amorfo più economici del modulo eseguito con micromorph.

Svantaggi:

Il pannello in silicio amorfo ha un rendimento inferiore rispetto ai pannelli poli/mono
(6-9% contro 13-16%), tanto che per installare 1kWp occorre attualmente (con il modulo da 40W) una superficie di moduli pari a circa 20m2 contro gli 8-10m2 della tecnologia cristallina. Successivamente con il modulo da 50-60W la superficie necessaria si restringerà.
La perdita di potenza nel corso degli anni è elevata nei primi mesi di funzionamento e molto contenuta nel resto della vita utile, stimata in almeno 30 anni.
La produzione annuale totale di energia per unità di potenza installata (1 kWp) risulta equivalente se non superiore a quella della tecnologia cristallina (vedi vantaggi).
Pertanto questi moduli non si prestano per installazioni di piccoli impianti residenziali mentre sono ottimi per i così detti campi fotovoltaici per la produzione di energia oppure su grandi tetti industriali o in aree climaticamente non favorevoli.

Vantaggi:

Il principale vantaggio della tecnologia amorfa è rappresentato dalla ottima capacità di catturare la luce diffusa, caratteristica di situazioni di basso irraggiamento diretto; dunque nonostante le basse efficienze di conversione, i moduli amorfi sono in grado di sfruttare per la produzione di energia anche situazioni di scarsa illuminazione.
La produzione di energia si mantiene costante anche in condizione di cielo nuvoloso, di nebbia o di situazioni di basso irraggiamento (esposizione non ottimale, alba, tramonto), nonché in caso di ombreggiamento anche parziale del modulo, cosa che purtroppo non si verifica con le tecnologie cristalline. Questo spiega il motivo per il quale la produzione di energia di un impianto in silicio amorfo può risultare superiore nel corso degli anni.

Dicevamo che gli impianti di silicio amorfo sono ottimi per grandi superfici e per le suddette piantagioni. Per esempio, chi possiede campi non utilizzabili per l’agricoltura oppure terreni non edificabili, una piantagione di pannelli in silicio amorfo è consigliabile e redditizia per la produzione di energia elettrica (basta essere in possesso della partita IVA).