Gruppo acquisto moduli fotovoltaici
Collettori solari termici

COLLETTORI TERMICI SOLARI

La Interlock importa collettori solari termici (o collettori solari) in due versioni:

  1. Collettori solari vetrati
  2. Collettori solari sottovuoto

Poiché ci rivolgiamo a operatori del settore non ci soffermiamo a lungo sulle caratteristiche di questi collettori; diamo solo una piccola informazione per comprenderne i vantaggi a chi decide di installarli.
I pannelli (collettori) solari termici permettono di riscaldare l'acqua sanitaria per l'uso quotidiano senza utilizzare gas o elettricità. Si basano su un principio molto semplice: utilizzare il calore proveniente dal Sole e utilizzarlo per il riscaldamento o la produzione di acqua calda sanitaria che può arrivare fino a 70° (o addirittura 90° nel caso dei tubi sottovuoto) in estate, ben al di sopra dei normali 40°-45° necessari per una doccia.

Entro certi limiti sono pertanto un efficace sostituto dello scaldabagno elettrico o della caldaia a gas per generare acqua calda, per lavare piatti, fare la doccia, il bagno, ecc.

Come funziona un pannello solare termico

Un pannello solare termico (o collettore solare) è composto da un radiatore in grado di assorbire il calore dei raggi solari e trasferirlo al serbatoio di acqua. La circolazione dell'acqua dal serbatoio al rubinetto domestico è realizzata mediante circolazione naturale o forzata; in quest'ultimo caso il pannello solare integra una pompa idraulica con alimentazione elettrica.

Quanti pannelli solari sono necessari per riscaldare l'acqua

Il numero dei pannelli solari termici determinato dalle esigenze dell'utenza e dal clima del luogo. Un pannello termico della dimensione di un metro quadro riesce a soddisfare in media 80-130 litri d'acqua calda al giorno alla temperatura media di 40°. Il consumo medio di acqua calda per persona è di circa 30-50 litri al giorno, pertanto un metro quadro di pannello dovrebbe soddisfare le esigenze d'acqua calda di 1-2 persone.

La tecnologia dei nostri collettori solari ha superato da tempo handicap che riguardano i periodi di pioggia e di tempo nuvoloso. L'acqua riscaldata viene mantenuta in serbatoi coibentati per garantire un'autonomia per molte ore. Ecco perché molti paesi europei con un livello di insolazione molto inferiore all'Italia hanno già da tempo investito nei pannelli solari termici... molto più del nostro assolato paese! I pannelli solari, o collettori termici, sono diventati una realtà di tutti i giorni in Germania, in Austria, ecc.

I collettori solari e la caldaia

I collettori solari termici non sono un sostituto della caldaia ma un sistema complementare per ridurre il consumo di gas necessario per il riscaldamento dell'acqua sanitaria. Anche in presenza di pannelli solari termici quindi opportuno far installare una caldaia a gas o uno scaldabagno elettrico. È sempre possibile collegare in serie il pannello solare e la caldaia in modo da far lavorare di meno quest'ultima e risparmiare sul consumo di gas. Quest'ultima soluzione garantisce la produzione d'acqua calda in qualsiasi momento e di fronteggiare qualsiasi situazione d'emergenza.